Culto 03/01/2021 - Epifania del Signore (in tempo di coronavirus)

di Ruggero Marchetti pubblicato il 02/01/2021 23:22:35 in culto 37

ISAIA 60, 1 - 22

Sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta, e la gloria del Signore è spuntata sopra di te. Infatti, ecco, le tenebre coprono la terra e una fitta oscurità avvolge i popoli; ma su di te sorge il Signore e la sua gloria appare su di te. Le nazioni cammineranno alla tua luce, i re allo splendore della tua aurora. Alza gli occhi e guàrdati attorno; tutti si radunano e vengono da te; i tuoi figli giungono da lontano, arrivano le tue figlie, portate in braccio. Allora guarderai e sarai raggiante, il tuo cuore palpiterà forte e si allargherà, poiché l’abbondanza del mare si volgerà verso di te, la ricchezza delle nazioni verrà da te. Una moltitudine di cammelli ti coprirà, dromedari di Madian e di Efa; quelli di Seba verranno tutti, portando oro e incenso, e proclamando le lodi del Signore. ( . . . )

thumbnail article Le tue porte saranno sempre aperte; non saranno chiuse né giorno né notte, per lasciar entrare in te la ricchezza delle nazioni e i loro re in corteo ( . . . )

I figli di quelli che ti avranno oppressa, verranno da te abbassandosi; tutti quelli che ti avranno disprezzata si prostreranno … e ti chiameranno la città del Signore, la Sion del Santo di Israele. Invece di rame, farò affluire oro; invece di ferro, farò affluire argento; invece di legno, rame; invece di pietre, ferro. Il tuo sole non tramonterà più, la tua luna non si oscurerà più; poiché il Signore sarà la tua luce perenne ( . . . )

Il tuo popolo sarà tutto un popolo di giusti; essi possiederanno il paese per sempre; essi che sono il germoglio da me piantato, l’opera delle mie mani, per manifestare la mia gloria ( . . . )

Io, il Signore, affretterò le cose a suo tempo.

Il pastore