La nostra chiesa al tempo del coronavirus

di Ruggero Marchetti pubblicato il 12/03/2020 16:19:30 in vita della comunita' 95

Care sorelle e cari fratelli, cari amici e care amiche,

in questo tempo del Coronavirus è richiesta a tutti una particolare prudenza per limitare la diffusione del contagio. Sapete bene come questa epidemia si diffonda portata dalle gambe delle persone, attraverso i contatti fra di loro, che vanno perciò limitati il più possibile. Abbiamo il dovere di proteggere noi stessi e gli altri, soprattutto i più fragili, le persone anziane e quelle malate. Ognuno di noi lo deve fare, rimanendo il più possibile a casa e seguendo con scrupolo le disposizioni emanate dalle Autorità.

thumbnail article Come chiesa valdese, osservando le disposizioni governative, recepite dalla Tavola, in questo periodo abbiamo sospeso tutte le attività, compreso il culto domenicale. Non terremo dunque i nostri culti fino al 3 aprile 2020, e per le domeniche successive sarà nostra cura comunicare quando sarà possibile riprenderli in condizioni di sicurezza.

Desideriamo far sapere la nostra affettuosa vicinanza a ciascuno e ciascuna di voi. Per ogni segnalazione o necessità di aiuto e conforto, potete contattare il pastore Ruggero Marchetti al numero telefonico 0121 58614 o al numero di cellulare 333 169 3877.

Se poi comunicate al suo indirizzo email rmarchetti@chiesavaldese.org il vostro indirizzo email, potrete ricevere eventuali messaggi e notizie e, se lo chiederete, il testo scritto della predicazione domenicale che in questo periodo il pastore registrerà ogni settimana, accedendo a questo sito, al canale YouTube o alla pagina facebookfacebook chiesavaldesesangermanochisone della Chiesa valdese di San Germano.

Così, pur non riunendoci fisicamente insieme nel culto domenicale, potremo unirci idealmente nella preghiera e nell’ascolto della Parola del Signore.

Possiamo e dobbiamo essere più uniti che mai, nella certezza che il Signore veglia su noi e nella speranza che, una volta superato questo periodo così difficile e inaspettato da sembrare irreale nella sua drammatica realtà, potremo di nuovo incontrarci e abbracciarci liberamente. Lo faremo con una gioia e una riconoscenza tutte particolari, perché proprio l’isolamento e la distanza fra di noi che dobbiamo mantenere in questi giorni ci farà apprezzare come non mai la bellezza di poter stare insieme.

Dio benedica tutti e tutte voi.

il Concistoro


immaginebacheca